Lia Staropoli. Storia di ribellione alla ‘ndrangheta tra minacce e speranza di giustizia

Una storia di ribellione alla criminalità. La protagonista è Lia Staropoli, attivista calabrese antimafia che ha denunciato la ‘ndrangheta e i suoi legami col territorio. Per queste sue denunce ha ricevuto gravi minacce e intimidazioni. Ora il processo rischia l’archiviazione e lei ha deciso di lasciare il suo paese. L’ha…

Continua a leggere

Parole (non pietre), immagini e suoni per dire no al linguaggio dell’odio, della violenza, e dell’indifferenza

Tutti in piedi dietro lo striscione “Libertà per Patrick Zaki”.  La mattinata di sabato 29 febbraio si è aperta con l’appello per chiedere la liberazione del giovane egiziano in carcere nel suo Paese dallo scorso 8 febbraio. “La Carta di Assisi – spiega Riccardo Noury, portavoce di Amnesty Italia (con i…

Continua a leggere

Omicidio Regeni. “Occorre dare un segnale alle autorità egiziane della forza e della dignità del nostro Paese”. Intervista all’avvocato Alessandra Ballerini ARTICOLI

Sono trascorsi quattro anni dal rapimento di Giulio Regeni. Numerosi aspetti sono emersi nell’ultimo anno grazie al lavoro dei magistrati italiani, alla pressione dei media, e soprattutto grazie alla tenacia dei genitori di Giulio che hanno respinto bugie, depistaggi, omertà e non si sono mai accontentati delle verità di comodo.…

Continua a leggere

“Via quella maglietta da antifascisti”. Loro si rifiutano e giù botte. A Roma quattro ragazzi vittime di un’aggressione fascista

Hanno lasciato da poco piazza San Cosimato, dopo aver assistito alla rassegna di film all’aperto promossa come ogni anno in estate. Sono in quattro, poco più che ventenni. Si incamminano per le vie di Trastevere per tornare a casa. Indossano le magliette bordeaux del Cinema America che ha organizzato le…

Continua a leggere

Una lettera per Denis. Cresce la gara di solidarietà per l’italiano che rischia la condanna a morte in Thailandia. L’appello di Articolo21

Nella puntata di ieri sera di “Che tempo che fa” Fabio Fazio ha ricordato il caso di Denis Cavatassi, l’agronomo di Tortoreto (Teramo) che rischia la pena di morte in Thailandia con l’accusa di essere il mandante dell’omicidio di Luciano Butti, amico e socio in affari. Condannato a morte in primo grado nel…

Continua a leggere

Non sei razzista, sei stronzo’. Il coraggio (solitario) di Maria Rosaria

Venerdì 2 novembre. La Circumvesuviana di Napoli, ferrovia locale che collega il centro con i comuni dell’area vesuviana, è come sempre piena. È una giornata come tante. C’è chi torna da scuola, chi dal lavoro, chi il lavoro non ce l’ha e magari è andato a cercarlo. Donne, uomini, giovani…

Continua a leggere

Genova. 38 morti. Giornata di lutto nazionale. Venti famiglie non partecipano ai funerali di Stato: “No alle passerelle dei politici”

“Mio figlio non diventerà un numero nell’elenco dei morti causati dalle inadempienze italiane”. Lo ha scritto Roberto Battiloro, collega della sede Rai di Napoli. Roberto ha perso il figlio Giovanni, giornalista videomaker morto nel crollo del Ponte Morandi insieme a tre amici di Torre del Greco, Gerardo Esposito, Antonio Stanzione…

Continua a leggere

Luciana Alpi morta, quando disse: “La verità sull’assassinio di mia figlia non la vogliono”

Aveva 85 anni Luciana Alpi. Gli ultimi ventiquattro li ha trascorsi cercando la verità sulla morte della figlia Ilaria, la giornalista del Tg3 uccisa a Mogadiscio il 20 marzo 1994 insieme  al collega Miran Hrovatin. Anni di rabbia, delusione ed amarezza per una giustizia lenta, una verità ancora così inconcepibilmente lontana come lei stessa aveva ribadito in una…

Continua a leggere