Aveva 85 anni Luciana Alpi. Gli ultimi ventiquattro li ha trascorsi cercando la verità sulla morte della figlia Ilaria, la giornalista del Tg3 uccisa a Mogadiscio il 20 marzo 1994 insieme  al collega Miran Hrovatin. Anni di rabbia, delusione ed amarezza per una giustizia lenta, una verità ancora così inconcepibilmente lontana come lei stessa aveva ribadito in una lettera dello scorso anno all’Ansa. … [ Continua a leggere ]

La verità sulle stragi. Sul terrorismo. Nero e rosso. Sui segreti italiani. Sui servizi segreti nazionali ed internazionali. Sulle organizzazioni criminali. I nomi e i cognomi dei responsabili. Gli esecutori materiali. Gli ispiratori e i mandanti. I complici e i conniventi. I depistatori. Gli omertosi. Fuori e dentro le istituzioni… Di questi temi, dei tanti … [ Continua a leggere ]

In Italia 18 milioni di persone sono a rischio povertà o esclusione sociale. Sono i dati aggiornati del centro studi Cgia di Mestre, l’Associazione Artigiani e Piccole Imprese. Un rischio povertà che al sud raggiunge livelli ancor più pesanti per un paese civile: il 55,6% in Sicilia, il 49,9% in Campania e il 46,7% in … [ Continua a leggere ]

Nel 2013 il senatore leghista Roberto Calderoli, appena rieletto nelle fila del Carroccio, insultò l’allora ministro dell’integrazione Cecile Kyenge chiamandola “orango”. Due anni dopo il Senato deliberò che le opinioni del senatore erano “espresse da un membro del Parlamento nell’esercizio delle sue funzioni” e, dunque, “insindacabili“. Ieri la Corte Costituzionale ha accolto il ricorso del … [ Continua a leggere ]

«Le sottoscritte candidate e candidati si impegnano a portare l’Italia in Europa anche nel settore delle telecomunicazioni e a levare dalle spalle dell’Italia quella maglia nera che rappresenta una delle vergogne nazionali. Per queste ragioni ci impegniamo a porre nell’agenda del prossimo Governo e Parlamento: la risoluzione del conflitto di interessi, l’introduzione di una rigorosa normativa antitrust, la liberazione della Rai dal controllo di Governo e forze … [ Continua a leggere ]

Nuove rivelazioni potrebbero aprire una nuova inchiesta sul Moby Prince, il traghetto che alle 22.25 del 10 aprile 1991 ha preso fuoco dopo essere entrato in collisione con la petroliera Agip Abruzzo nel porto di Livorno. Centoquaranta i morti, tra passeggeri e membri dell’equipaggio, e ancora nessun colpevole. Abbiamo intervistato Luchino Chessa, presidente dell’Associazione 10 Aprile-Familiari … [ Continua a leggere ]

Uomini d’affari, mafiosi latitanti, politici locali, massoneria. E’ di loro che il giornalista siciliano Beppe Alfano si occupava ed è per le sue inchieste che è stato ucciso l’8 gennaio di 25 anni fa. Tra le sue prime indagini, nelle tv e nelle radio locali, quella su un traffico internazionale di armi che passava nell’area di Messina … [ Continua a leggere ]

Quanti decenni ci vogliono per conoscere la verità sui “misteri italiani?”. I mesi e gli anni non sono un’adeguata unità di misura quando si tratta di stragi. Bologna, Ustica, Gioia Tauro, Peteano. Italicus, Piazza della Loggia, Piazza Fontana, Rapido 904… Per nessuna delle stragi italiche si può parlare di verità completamente svelate. Meno che mai … [ Continua a leggere ]

“Il palco del 2 agosto è amichevole ma bisogna essere chiari: non si possono prendere in giro per 37 anni i familiari delle vittime della strage”. Parte in quarta Paolo Bolognesi, presidente dell’associazione familiari vittime della strage di Bologna intervistato da Articolo21 alla vigilia della commemorazione. Come ogni anno Bologna il 2 agosto si ferma … [ Continua a leggere ]

Ha ragione il presidente del Senato Pietro Grasso: “Conosciamo tutti le vittime della strage di Via D’Amelio eppure ne dimentichiamo sempre una: Rita Atria”. A ricordarsi di lei però ci ha pensato l’associazione che porta il suo nome e che ha organizzato una iniziativa a Roma nel 25° anniversario della sua scomparsa. In via Amelia. Rita, a soli 17 … [ Continua a leggere ]