di Stefano Corradino e Giuseppe Giulietti – La “Liberazione” sottintende l’emancipazione, il riscatto da ogni logica di oppressione e di sopraffazione. Per questo è un termine che non piace, e che abbiamo perfino rischiato di veder cancellato dal calendario insieme ad altre festività civili (non religiose). Questo giornale pertanto, già dal titolo, ha un nome … [ Continua a leggere ]

“Vedere tutti questi ragazzi che hanno partecipato ad un bando, scrivendo articoli e realizzando documentari su un tema così lontano dalla loro età è una boccata d’ossigeno”. Antonio Anile imprenditore calabrese vittima di usura è emozionato mentre ascolta, lunedì scorso alla provincia di Roma nel corso del “No usura day”, gli studenti del Liceo Scientifico … [ Continua a leggere ]

Oggi l’Italia, da nord a sud scende in piazza “a difesa della Costituzione”. A Roma e in decine di altre grandi e piccole realtà della penisola. Donne e uomini. Giovani e anziani. Studenti, lavoratori, disoccupati. Dopo il 13 febbraio e l’8 marzo. Aspettando lo sciopero generale, il 25 aprile, il Primo Maggio… “Ancora un altro … [ Continua a leggere ]

E’ un atto proditorio, una vigliaccata, un colpo sparato alle spalle del pluralismo editoriale. Un testo miserabile. Non ci sono altre definizioni possibili per la scelta del ministro Tremonti di riprendersi tutti i soldi che erano stati stanziati nella recente ex finanziaria e di destinarli al reintegro del “cinque per mille”. Il fondo per l’editoria … [ Continua a leggere ]

Cosa succederà dopo la fiducia? Berlusconi è più forte o più debole? Il governo resisterà per tutta la legislatura o si andrà alle urne ad aprile? All’indomani del voto sono le domande più frequenti poste dai sondaggisti televisivi. Dalle risposte nessun colpo di scena, permane quella divisione piuttosto bilanciata tra antiberlusconiani e fedelissimi al premier. … [ Continua a leggere ]

Nell’ultimo anno ho scritto qualche editoriale per Liberazione. Ho avuto l’onore della prima pagina con alcune riflessioni sulla libertà di espressione. Non è frequente che un quotidiano dedichi a questo tema uno spazio così preminente. E non è affatto scontato per un organo di stampa che ancora oggi si autodefinisce, orgogliosamente, comunista.Nel seguire con preoccupazione … [ Continua a leggere ]

«La Costituzione non è una macchina che una volta messa in moto va avanti da sé. La Costituzione è un pezzo di carta, la lascio cadere e non si muove: perché si muova bisogna ogni giorno rimetterci dentro il combustibile; bisogna metterci dentro l’impegno, lo spirito, la volontà di mantenere queste promesse, la propria responsabilità. … [ Continua a leggere ]

Quando la realtà eguaglia o supera la finzione cinematografica. Le affermazioni di Silvio Berlusconi “Non mi dimetterò neppure in caso di condanna” contenute nel libro in uscita di Bruno Vespa, ricalcano tragicamente la scena finale “Il Caimano” di Nanni Moretti. Nel film il premier viene condannato a  sette anni di carcere. Uscendo dal tribunale sobilla … [ Continua a leggere ]

“Un governo senza media liberi e vitali non è possibile”. Così Barack Obama lo scorso 9 maggio esordisce alla cena dei corrispondenti esteri. Liberi. Di informare, di criticare le istituzioni, fare le pulci ai governi di turno, liberi di fare le domande. Se non è questo il ruolo di media e stampa quale altro? Il … [ Continua a leggere ]