“Anime nere” asso pigliatutto dei David di Donatello 2015. Alla cerimonia di consegna degli “Oscar” del cinema italiano, che si è svolta il 12 giugno al teatro Olimpico di Roma, il film del regista Francesco Munzi (nella foto), un viaggio nel cuore della ‘ndrangheta, nel buco nero della Calabria, ha fatto incetta di premi: miglior … [ Continua a leggere ]

Cinquant’anni compiuti da poco, Gioacchino Criaco (nella foto), scrittore è l’autore di “Anime nere” il film dal quale Francesco Munzi si è liberamente ispirato per il suo film. Nato ad Africo, un piccolo centro della costa ionica calabrese, in una famiglia di pastori, inizia giovanissimo ad appassionarsi alla lettura e alla scrittura e comincia a meditare … [ Continua a leggere ]

Cala il sipario sulla sessantesima edizione dei David di Donatello. Ha vinto “Anime nere”, un film, potente e duro che racconta l’Aspromonte e la ‘ndrangheta in modo crudo e senza orpelli stilistici. Il regista Francesco Munzi, al suo terzo lungometraggio, ha sbaragliato una concorrenza di tutto rispetto: “Mia madre” di Nanni Moretti, “Il giovane favoloso” … [ Continua a leggere ]